Corso base di fotografia

Dall’11 giugno al 9 luglio 2020

5 lezioni teorico-pratiche online in Zoom virtual room, con possibilità di interagire in qualsiasi momento con il docente. Un nuovo modo di apprendere semplice, coinvolgente e divertente. La scelta migliore per imparare a scattare con tecnica e creatività.


Docente:
ROBERTO NISTRI, biologo, fotografo professionista NPS (Nikon Professional Services).

Il corso è a numero chiuso.
Le lezioni si svolgeranno il giovedì dalle 20,30 alle 22,15.
Se le nome vigenti lo consentiranno è prevista un’uscita pratica finale del corso, della durata di tre ore, in data da fissare.

Per informazioni e prenotazioni:
338 4670822
info*fnur.it

  • Giovedì 11 giugno: I lezione
    Gli apparecchi fotografici: le compatte, le “bridge”, le reflex digitali, le mirrorless – I principali componenti degli apparecchi fotografici: mirino, otturatore, diaframma – L’esposizione – Come settare il diaframma e i tempi di scatto – L’esposimetro – Sensibilità ISO digitali.
  • Giovedì 18 giugno 2020: II lezione
    I menù e il settaggio della macchina: cosa bisogna sapere –  Programmare l’esposizione – Quali diaframmi e tempi di scatto utilizzare nelle varie situazioni di ripresa – Un aiuto dagli ISO digitali. Il concetto di TTL – Automatismi L’utilizzo sul campo dei vari semi-automatismi previsti dalla macchina –– Il bilanciamento del bianco.
  • Giovedì 25 giugno 2020: III lezione
    La messa a fuoco – L’autofocus – Obiettivi normali, teleobiettivi e grandangolari, zoom o fissi: caratteristiche e utilizzo sul campo – Gli obiettivi stabilizzati.
  • Giovedì 2 luglio 2020: IV lezione
    La composizione dell’immagine – Regola dei terzi, orizzonti e linee di fuga, riprese verticali e orizzontali – Fotografia con il flash – I flash manuali e quelli TTL – Flash fill-in e Slow-sync.
  • Giovedì 9 luglio 2020: V lezione
    Il cavalletto e la sua testa, i filtri ed altri accessori. – Elementi di post-produzione dei file digitali – Riassunto e approfondimento degli argomenti trattati nel corso.
bioRoberto Romano, laureato in Scienze Biologiche all’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi di biologia marina sul popolamento abissale del Mar Mediterraneo, ha trasformato da ormai più di quindici anni, la sua passione per la fotografia in un lavoro. All’inizio come fotografo naturalista “puro e duro”, amante dei paesaggi incontaminati e della vita acquatica, ripresa immergendosi sott’acqua, o semplicemente fotografandola in quegli acquari che da sempre sono parte integrante della sua casa. Poi allargando le prospettive professionali alla fotografia di viaggio, di reportage e alla ritrattistica.

Come fotografo professionista ha collaborato con un gran numero di riviste e periodici, italiani ed esteri, fra cui “Airone”, “Class”, “L’Espresso”, “Il mio acquario”, “National Geographic Italia”, “Traveller”, “Donna moderna”, “Il Venerdì di Repubblica”, “Vacations & Travel Magazine, e con numerose case editrici, fra le quali la De Vecchi, la Fabbri, la Giunti e la Mondadori. Tramite l’agenzia internazionale “Alamy.com” centinaia delle sue foto sono state pubblicate in tutto il mondo, su siti web, riviste e libri. Ha collaborato inoltre con numerosi enti pubblici, fra cui la Regione Lazio, l’Università di Roma “Tor Vergata”, il Museo Friulano di Storia Naturale e il Ministero dell’Ambiente. Parallelamente all’attività di fotografo ha scritto e pubblicato un grandissimo numero di articoli di argomento naturalistico e non, su riviste e periodici, realizzando inoltre i testi, oltre che le foto, per volumi, tradotti anche in lingue estere, editi da diverse case editrici, fra cui Mondadori e Wild Edizioni. Da anni organizza corsi di fotografia, proiezioni e workshop di successo, sia in Italia sia all’estero.

Nel 2013 è il vincitore nella categoria Best Single Image in Portfolio / Vanishing & Emerging Culture e raccomandato nella categoria Portfolio – Monochromal del “Travel Photographer of the Year Award”. Nel 2014 una sua foto è stata selezionata per l’”International Print Exhibition 157” della Royal Photographic Society di Londra e sarà esposta in cinque differenti mostre nel Regno Unito.

Nei suoi numerosi viaggi ha concentrato la sua attenzione sulla documentazione di gruppi etnici e popoli minacciati dal progresso e da particolari condizioni politico-sociali, attenzione che l’ha portato, negli scorsi anni, in Etiopia, in Kenya, in India, in Irlanda del Nord, in Bosnia Erzegovina, in Burkina Faso, in Tanzania, in Albania, in Costa Rica e in Libano.

Per cinque anni a lavorato al progetto fotografico di lunga durata “Nel selvaggio mondo degli scrittori”, per il quale ha realizzato, con attitudine “naturalistica”, i ritratti di novantanove noti narratori e narratrici italiani. Immagini destinate, dopo l’inaugurazione romana del 2013 al Palazzo delle Esposizioni, a essere già esposte in molte altre importanti location italiane.

www.robertonistri.com